Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Piante per interni: quali scegliere?

Vuoi arredare la tua casa con le piante? Non sai, però, quali tipologie scegliere? Ti aiutiamo noi!

Come scegliere le piante da interni

Quando decidiamo di arredare i nostri spazi interni, la prima cosa che ci viene in mente è quella di inserire anche le nostre piante preferite. Ma, come spesso accade, non sempre sono le più indicate per stare all’interno di spazi chiusi. Quindi, dopo poco tempo, ci accorgiamo che hanno perso vitalità e non sono più belle e rigogliose come quando le abbiamo acquistate.

Cosa è andato storto? Dove abbiamo sbagliato? Sicuramente abbiamo commesso l’errore di preferire piante da esterno e non da appartamento. Queste, infatti, amano l’aria fresca ogni giorno e non il tepore che si crea all’interno di spazi chiusi e poco areati.

Selezione di piante da interni

Quindi scegliamo di mettere all’interno delle nostre stanze le piante da appartamento. Oltre ad essere un elemento decorativo, apportano dei benefici per la nostra salute. Infatti, svolgono un ruolo importantissimo contro l’inquinamento donando benessere agli spazi. Purificano l’aria trattenendo l’umidità, l’anidride carbonica e le polveri sottili. Oltre a contribuire al benessere psicofisico, migliorano il nostro l’umore e infondono pace e serenità.

Che siano tropicali o grasse, che si sviluppano in verticale o in orizzontale, le piante interne danno quel tocco in più alla casa rendendola elegante e fresca. Ecco qualche idea utile su come arredare con le piante da interno e quali scegliere.

Monstera Deliciosa

Come scegliere le piante da interno?

Scegliere una pianta per l’interno non è semplicissimo. Questo perché, oltre ad osservare il nostro stile di vita, dobbiamo “studiare” attentamente le caratteristiche della nostra casa, come:

  1. la temperatura media degli spazi. E’ molto importante perché in base alla sua variazione possiamo scegliere diverse tipologie. Infatti, se la nostra casa ha una temperatura sempre abbastanza fredda o calda possiamo scegliere delle piante che resistono bene a tali sbalzi climatici. Evitiamo quindi quelle molto delicate.
  2. l’esposizione alla luce, diretta e indiretta. Quasi tutte le piante hanno bisogno di luce adeguata per crescere fiorenti. Valutiamo, quindi, l’esposizione delle nostre finestre: se volgono a sud o sud-ovest, scegliamo piante che amano gli spazi pieni di luce. Se, invece abbiamo la condizione esattamente opposta, quindi con esposizione a nord, optiamo per quelle che si adattano a condizioni di penombra. Inoltre, se vogliamo possiamo anche installare una piccola lucina per fornire alle piante la luce necessaria utile a vivere e svilupparsi in maniera autonoma.
  3. le dimensioni degli spazi. Dobbiamo considerare quanto spazio abbiamo a disposizione da dedicare alle piante. Se abbiamo delle stanze piccole o limitati dal mobilio scegliamo quelle con crescita contenuta, piccole foglie, oppure piantine grasse. Se, invece, abbiamo a disposizione spazi ampi, possiamo  acquistare piante che crescono in altezza come ad esempio il Ficus robusto. Quindi, ricordiamo sempre di considerare la dimensione della pianta al momento dell’acquisto. Generalmente le piante da appartamento crescono piuttosto velocemente.

pianta da interno con piccole foglie

Ficus robusto

 

  1. la presenza o meno di umidità nell’aria. Le nostre case sono soggette all’umidità sia per il luogo specifico in è collocata sia per la presenza di vapori dati dalla cucina e dal bagno. Infatti ci sono abitazioni in cui in inverno hanno temperature alta ma con bassa umidità. Ciò può provocare il deperimento delle piante. Al contrario, per case in cui l’umidità è una costante, scegliamo le piante che trovano giovamento da questo clima, come la felce.
  2. il design della stanza proprio perché le piante da interno devono essere inserite assolutamente in connubio con l’arredamento. Solo così possono dare quel tocco in più alla stanza senza stravolgerla. Ad esempio, se abbiano uno stile elegante scegliamo lo spathiphyllum e l’anthurium con fiori rosa e bianco.

anthurium

Da tenere in considerazione, inoltre, è la presenza o meno di bambini o animali domestici a quattro zampe. In questo caso scegliamo piante che non abbiamo parti velenose e foglie ruvide e pungenti che potrebbero graffiare.

Piante da interni con foglie ruvide

piante velenose

Fatto ciò, possiamo individuare quali tipologie di piante interne che più si adattano maggiormente all’ambiente. E creare così il nostro green space perfetto.

Piante da interno: le più adatte

Abbiamo il pollice verde ma non abbiamo la possibilità di creare un nostro spazio verde in giardino? Arrediamo la nostra casa con le piante da appartamento!

Sicuramente abbiamo uno spazio non utilizzato che non sappiamo come arredare e che rimane spesso vuoto. Perché non valorizzarlo con una pianta? Queste, infatti, riescono ad arredare con semplicità ogni tipologia di casa valorizzando il design come dei veri e propri complementi d’arredo. Danno colore e bellezza, aggiungendo vitalità e buon umore alla stanza.

Collochiamole, quindi, in qualsiasi stanza, camera da letto compresa con bellissimi vasi che aiutano ad arredare con stile e gusto.  Esistono, infatti, molte varianti di piante da interno ma vanno scelte con cura. Infatti da tenere sempre in considerazione non è solo la resa ma anche le caratteristiche della nostra casa.

Quindi, quali sono le piante che si adattano meglio ai luoghi chiusi? Fortunatamente, in commercio, ne esistono di mille tipologie che soddisfano ogni gusto e design. Scopriamo insieme le piante da interno più utilizzate.

piantine grasse

pianta in vaso da interno

 

Possiamo dividerle in tre gruppi:

  1. le sempreverdi;
  2. da fiore;
  3. le succulenti.

1 Le sempreverdi 

Piante da appartamento per eccellenza, non devono assolutamente mancare nei nostri spazi interni. Anche se non fioriscono e perdono poche foglie, possiamo trovarne di tante diverse varianti. Le 3 più amate sono:

  • la dracena o Tronchetto della felicità è una pianta esotica di tipo palmizio, che cresce su steli lunghi e nudi. Sulla sommità si sviluppano le lunghe foglie verdi e lineari. Non ha bisogno di molta cura e predilige ambienti luminosi. L’ideale è porla vicino a finestre o porte vetrate. 
  • il photos o potos, pianta rampicante con foglie super verdi. Una delle più utilizzate proprio perché è semplice da coltivare, si adatta facilmente a qualsiasi tipo di ambiente e cresce molto rapidamente. Durante il cambio di stagione, le sue foglie passano dal verde al giallo striato. Ideale da porre vicino a mobili o su di un muretto per permettere che cresca a cascata. Unica accortezza: ha bisogno di molta acqua.
  • La kentia o kenzia è una piccola palma con fusto corto e foglie lunghe e affusolate. Non ha bisogno di molto spazio perché ha una crescita abbastanza lenta. La sua bellezza conferisce un tocco esotico all’ambiente. Ha bisogno di poco luce e poca acqua, quindi, è perfetta per tutte le tipologie di case. Ottima per chi è spesso fuori casa e non ha il pollice verde.

kentia

potos

2 Le piante da fiore 

Apprezzatissime dagli amanti dei fiori, è la varietà di piante da appartamento che mutano durante il corso dell’anno, donando alla casa colore e creatività. Le più apprezzate sono:

  • L’Anthurium, pianta erbacea con particolari foglie lucide e con fiori bianchi caratterizzati da un grande pistillo centrale. Fiorisce in estate mantenendo i fiori per circa due mesetti. Può fiorire anche in inverno se è ben acclimatata. Adoro la penombra, ma può essere tranquillamente posizionata vicino alle finestre. Unica accortezza: ha bisogno di molta acqua.
  • La Bromelia, conosciuta anche come “Ananas da salotto”, ha origine tropicale ed è particolarissima. Ha foglie carnose e allungate verde chiaro Al centro un grosso fiore rosso o arancio che somiglia proprio ad un ananas. Adora gli ambienti luminosi ma non contatto diretto con la luce del sole e ama molto l’acqua.

La Spathiphyllum, con le sue foglie a goccia verde scuro e i suoi fiori a calice, ha uno stile molto elegante. E’ adatta agli ambienti luminosi ma lontana da finestre e porte da esterno. Molto utilizzata perché si adatta facilmente a qualsiasi tipologia di casa e ambiente. Ma soprattutto, non ha bisogno di molta cura. Solo un po’ d’acqua.

anthurium

bromelia

3 Le piante grasse da interno

Le succulenti non devono assolutamente mancare nelle nostre case! Si adattano a ogni ambiente e grazie alle loro forme e fiori, danno carattere allo spazio. Non hanno bisogno di molte cure e arredano con semplicità in ogni tipologia stanza. Ne esistono di tante tipologie: piccole o grandi, con fiori o senza. Quali sono quindi le più utilizzate?

  • L’ echeveria, originaria del Messico, è una pianta succulenta dalle forme geometriche. E’ la classica pianta grassa da interno, data la piccola dimensione e per le sue foglie particolarissime di color grigio – blu. Della sua categoria è tra le più resistente. Infatti è in grado di stare anche senza acqua per settimane. I suoi piccoli fiori gialli, fioriscono in estate dando quel tocco di colore unico. Ha una crescita lenta infatti è per riempire piccoli spazi come il comodino.
  • Il cactus nelle sue mille tipologie. Tra le più apprezzate ed utilizzate proprio per la sua particolare bellezza, ha bisogno di poche cure e attenzioni. Ama la luce intensa ma non quella diretta del sole, ha bisogno di poca acqua. I suoi fiori super colorati danno alla casa quel tocco di colore unico e stravagante.
  • La sansevieria, pianta grassa con lunghe foglie carnose con striature verdi a bordi gialli, ama la luce e va posizionata vicino alle finestre, facendo attenzione ad innaffiarla spesso. E’ ideale per spazi piccoli proprio poiché non cresce molto ed è molto resistente. Proprio per questo è adatta ha chi non ha il pollice verde. Inoltre è ideale da posizionare nella camera da letto proprio per la sua caratteristica peculiare di purificare l’aria rilasciando ossigeno. Questo migliora la qualità del sonno.

 

echevia

sansevieria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.