Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Come allontanare le zanzare dal giardino

Le zanzare sono senza dubbio uno degli aspetti più fastidiosi dell’estate. Quando siamo fuori, non possiamo fare molto per evitare il problema delle zanzare, se non munirci di un buon prodotto per la pelle che le tenga lontane, ma quando siamo a casa, anche in assenza di zanzariere, la soluzione c’è, anche quando viviamo gli spazi aperti della casa, come il giardino o il terrazzo. Ecco allora una serie di metodi efficaci per allontanare le zanzare dal giardino, e dalla casa in generale, durante l’estate.

In estate le zanzare sono un problema fastidioso, soprattutto nelle zone all’aria aperta, o in aperta campagna, dove non sempre la disinfestazione viene operata a dovere. All’interno di parchi e aeree verdi, c’è davvero poco da fare, se non acquistare un buon prodotto repellente da applicare sulla pelle e da tenere sempre con noi, soprattutto di sera, quando le zanzare sono molto più numerose rispetto alle ore del giorno.

E per la casa? Che cosa possiamo fare per tenere lontane le zanzare? La situazione diventa particolarmente fastidiosa in balcone, o sul terrazzo, quando organizziamo una bella cena all’aperto ma purtroppo la luce dell’illuminazione attira zanzare e altre tipologie di insetti. La situazione è ben peggiore per chi ha un giardino; negli spazi verdi, si sa, proliferano più zanzare, attirate anche dall’acqua utilizzata per l’irrigazione di fiori e piante, oltre che dall’illuminazione artificiale, che purtroppo non è possibile evitare in giardino.

Molte persone fanno ricorso a repellenti chimici, quindi non solo candele a base di citronella o zampironi, ma anche spray chimici repellenti contro gli insetti. Questa soluzione, è importante sottolinearlo, non è delle migliori per una serie di ragioni, che spaziano dall’attenzione verso l’ambiente a quella del nostro benessere e dello spazio che viviamo.

Per prima cosa perché qualsiasi prodotto con erogatore tramite bomboletta spray è dannoso e inquinante per l’ambiente. Poi, è importante ricordare che anse se spruzzate un prodotto all’aria aperta, proprio per il fatto di non essere in un ambiente chiuso, la dispersione è massima, e in ogni caso anche dover inalare il prodotto non è certo un toccasana per il nostro corpo. Inoltre, nemmeno ai nostri amici animali farebbe male inalare qualsiasi tipo di prodotto chimico.

Raccontato così, il problema delle zanzare sembra proprio non avere soluzione. Eppure, qualche soluzione un po’ più naturale c’è. Basta solo conoscerla e metterla in pratica al meglio per allontanare le zanzare dal giardino e aggirare così un problema che in estate diventa davvero fastidioso. Vediamo allora quali sono questi rimedi e questi piccoli accorgimenti che possono diventare davvero utili in questa piccola grande battaglia casalinga.

Piante per combattere le zanzare

I primi validi alleati contro le zanzare sono le piante. O meglio, alcune piante. Ce sono alcune, infatti, che per le loro proprietà repellenti riescono a tenere lontane le zanzare in modo naturale, senza costringerci a ricorrere a rimedi artificiali, come gli zampironi o le candele di citronella. Alcuni odori, inoltre, che per noi sono così piacevoli all’olfatto sono proprio quelli che le zanzare non amano particolarmente e questo è il motivo per cui le zanzare stanno bene alla larga dalle piante che emanano questi odori. Ecco allora quali sono queste piante.

Calendula

La Calendula Officinalis è una pianta che produce foglie e fiori che contengono una sostanza chiamato piretro, considerato un vero e proprio insetticida naturale. Questa pianta, inoltre, ha anche un bell’aspetto estetico e può rappresentare una buona occasione per…unire l’utile al dilettevole e arredare casa, terrazzo e giardino con gusto.

Citronella

Altrimenti conosciuta come Cymbopogon Nardus e da sempre è considerata una pianta in grado di tenere lontano le zanzare, tanto che i suoi principi sono utilizzati per preparare le candele estive che abbiamo citato poco sopra. Questa pianta è efficace contro gli insetti in generale, non solo contro le zanzare, e per questo è particolarmente apprezzato soprattutto in estate. 

Elicriso

Il suo nome latino è Helichrysum Italicum ed è una pianta che si trova molto bene in ambienti caldi. Si riconosce facilmente per via delle sue foglie dal colore quasi argentato e, forse non tutti lo sanno, sfregando leggermente le parti vegetali della pianta le sue foglie sprigionano un aroma piuttosto forte che non piace particolarmente alle zanzare.

Lantana Camara

Si tratta di una pianta mediterranea, ricca di fiori durante l’estate. Anche nelle sue foglie sono racchiuse sostanze naturali repellenti in gradi di tenere lontane le zanzare nelle notti d’estate. Il suo nettare, invece, piccola curiostià, attira le farfalle nel giardino.

Pelargonio odoroso (Geranio)

Altrimenti conosciuta con il nome di Pelargonium Graveolens, questa pianta, al contrario di quello che si potrebbe pensare, emana un odore molto gradevole per noi evidentemente poco gradito alle zanzare, che infatti si tengono ben a distanza nelle zone in cui questa pianta è presente.

Queste solo le specie di piante che, grazie alle sue proprietà officinali, riescono a tenere lontane le zanzare dal giardino, ma è bene fare qualche puntualizzazione. Non basterà una singola pianta per tenere lontane le zanzare in tutta l’area del vostro giardino; se volete utilizzare questo metodo come repellente naturale sarà necessario metterne a dimora un gruppo sostanzioso, possibilmente in fila in modo che le piante possano creare una vera e propria barriera naturale.

Cosa fare in giardino per allontanare le zanzare dal giardino

 

Oltre alle piante che hanno proprietà repellenti, ci sono anche altri piccoli accorgimenti che possiamo mettere in pratica per tenere le zanzare lontane dal giardino. Il primo aspetto da considerare è la presenza dell’acqua; le zanzare si sviluppano proprio dentro l’acqua e all’interno dell’acqua depongono le uova ed è proprio l’acqua l’elemento necessario alla loro nascita e alla loro sopravvivenza. Quindi sarà necessario anche adottare questi accorgimenti:

  • Evitare di lasciare che l’acqua ristagni in giardino, dentro secchi, contenitori, annaffiatoi e, soprattutto, sottovasi
  • Eliminate l’acqua in eccesso che ristagna nel sottovaso ogni volta che bagnate piante e fiori
  • Se avete dei tombini, coprite le loro aperture con una rete a maglia piuttosto stretta
  • Se utilizzate bidoni o secchi per raccogliere l’acqua piovana, chiudeteli
  • Cercate di bagnare di meno il prato, il giardino e l’orto. Questo non significa abbandonare a sé stesso il verde. Potete diminuire la frequenza delle irrigazioni, ma aumentare l’intensità dell’acqua che fornite a piante e fiori quando bagnate il giardino. In questo modo, il giardino sarà meno umido e il numero delle zanzare, che amano l’umidità dell’erba, diminuirà.
  • Tagliate il prato e l’erba con una certa regolarità e non lasciate che l’erba diventi troppo alta; quando il manto erboso è umido diventa l’habitat perfetto per le zanzare che devono deporre le loro uova.

 

Altri accorgimenti per allontanare le zanzare dal giardino

 

Ci sono poi altri accorgimenti per tenere lontano le zanzare, che fanno leva sulle nostre conoscenze biologiche. Sappiamo, per esempio, che alcune specie di pesci e animali si nutrono di insetti come le zanzare. Se avete quindi un piccolo laghetto artificiale all’interno del vostro giardino, o una fontana zampillante in mezzo al verde, per combattere le zanzare potreste valutare l’idea di inserire nell’acqua gamberetti, rane o pesci Gambusia, predatori di zanzare per eccellenza.

Un altro valido alleato contro le zanzare, e forse anche quello meno conosciuto, è il rame. Il rame è un materiale in grado di sprigionare ioni rameici che hanno anch’essi la funzione di repellente naturale contro le zanzare. Potreste sistemare dei piccoli fili o placche di rame nei sottovasi delle vostre piante. Unico accorgimento: il rame per emettere gli ioni rameici deve essere ben pulito!

Spray anti-zanzare fai da te

Arrivati a questo punto, non resta che fare una cosa: procurarsi un buon repellente anti-zanzare. Sì, perché è importante sottolineare che è sempre bene essere preparati al meglio, nel caso, per esempio, di una serata particolarmente generosa con le zanzare, magari dopo un temporale estivo. Avere a portata di mano un buon repellente è la soluzione migliore.

In commercio ce ne sono davvero di tante tipologie e prezzi, ma se preferite un rimedio casalingo e naturale, ecco una valida ricetta da realizzare con oli vegetali da combinare anche in base ai vostri gusti:

  • Acqua distillata (ma anche dell’acqua portata a bollore andrà bene)
  • Glicerina vegetale
  • Uno o più oli essenziali
  • Un flaconcino con spray
  • Acqua di amamelide

Per preparare il composto riempite il vostro flaconcino per metà di acqua distillata e aggiungete poi l’acqua di amamelide lasciando un dito che separa il liquido dal bordo. A questo punto potete aggiungere mezzo cucchiaino di glicerina vegetale e circa 50 gocce di olio essenziale. Ecco pronto il vostro spray anti-zanzare da spruzzare sulla pelle quando vi trovate in giardino o nei luoghi critici in presenza di potenziali zanzare.

Tutti questi prodotti sono facilmente reperibili in erboristeria. La ricetta è standard e quello che cambia sono gli oli essenziali che potete scegliere in base al vostro gusto e al profumo che più vi piace. Tra i più efficaci, per il loro grande potere repellente, citiamo:

  • L’olio essenziale di lavanda
  • L’olio essenziale di limone
  • L’olio essenziale di eucalipto
  • L’olio essenziale di citronella
  • L’olio essenziale di menta piperita
  • L’olio essenziale di geranio
  • L’olio essenziale di Tea Tree

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *