Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Come scegliere una casa di legno per il tuo giardino

La scelta della casa di legno dipende da diversi fattori, non si tratta solo di una semplice costruzione per ospitare gli attrezzi, può essere molto di più.

Chi ha la fortuna di disporre di uno spazio tutto per sé da vivere come preferisce nei pressi della propria abitazione, cerca in tutti i modi di migliorarne il rendimento. Rendere più accogliente e funzionale lo spazio antistante un’abitazione singola può significare anche incrementarne il valore economico complessivo.

Di fatto, si sa, in Italia le cose possono essere tutt’altro che semplici, la burocrazia potrebbe facilmente prendere il sopravvento e in base alla zona in cui ci si trova potrebbe essere necessaria l’autorizzazione del proprio comune anche per edificazioni minime. Per questo motivo è sempre raccomandabile affidarsi a produttori seri e con una buona conoscenza del territorio e delle sue esigenze specifiche.

Perché scegliere il legno

Costruire un capanno di legno o di mattoni forati non è certo la stessa cosa. Se in linea di massima entrambi assolvono alla funzione di proteggere quello che contengono dall’azione di raggi solari e di maltempo, non tutti hanno le stesse caratteristiche di vivibilità e comfort. Una struttura in legno per il giardino, anche quando è di piccole dimensioni è in grado di trasferire una piacevole sensazione di accoglienza e raccoglimento. Anche quando non è molto più grande di una cabina, la casetta da giardino realizzata con pannelli di legno naturale dà quel tocco in più che invece una casupola di cemento toglie.

La scelta del legno dovrebbe essere da preferire a quella di altri materiali per la sua complessiva flessibilità e maggiore adattabilità alle trasformazioni. Persino le casupole di piccole dimensioni possono celare un potenziale nascosto che non è il caso di sottovalutare. La scelta della giusta coibentazione e l’isolamento dall’esterno, permette di trasformare queste strutture in piacevoli laboratori. Anche l’ufficio si può trasferire all’aperto per rendere la permanenza più gradevole e organizzata per tutti i professionisti che lavorano da casa.

Quali sono i vantaggi del legno

Il legno continua a mantenere le caratteristiche tipiche di un materiale vivo, quindi ha una buona traspirabilità, ha un buon odore, si caratterizza per la naturale capacità di isolare l’interno. Al contrario di quello che si pensa, infatti, ha una grande capacità di immagazzinare il calore e rilasciarlo lentamente. Quindi quando le pareti sono ben isolate e i ponti termici delle porte e le finestre sono ben stagni, il legno riesce a trattenere il calore se la struttura è riscaldata dall’interno e, al contrario, l’interno rimane fresco se il caldo viene da fuori.

Si tratta di una caratteristica fisica che accomuna il legname di buona qualità trattato in modo da massimizzare queste sue caratteristiche positive. Poterle sfruttare per migliorare la qualità della vita all’interno delle strutture di legno significa dare un’impronta positiva alla vivibilità generale della proprietà.

Potendo costruire una struttura da destinare a magazzino, abitazione principale oppure delle vacanze, puntare sul legno dovrebbe essere la prima opzione da valutare.

Realizzare una stanza extra da usare per scopi diversi

Con l’andare del tempo è possibile che le esigenze familiari si trasformino e siano necessarie nuove soluzioni per garantire la giusta privacy a tutti gli abitanti di casa. Chi ha la possibilità, può creare un ambiente a parte da destinare allo svolgimento della propria attività professionale, realizzare una stanza in più per coltivare i propri hobby, realizzare una dependance per gli ospiti o per i propri figli.

Quale che sia la motivazione che spinge a creare una struttura extra in giardino, realizzarla in legno ha i suoi indubbi vantaggi. Le caratteristiche del legno ne consentono l’uso anche come palestra, perché una delle proprietà del legno è di assorbire l’umidità prodotta all’interno e rendere l’aria più pura. Così come avviene se qui si usano apparecchiature elettroniche. Quel che conta è garantire il ricambio d’aria ottimale e la giusta aerazione degli ambienti in base al tipo di uso che si immagina di farne.

Affidarsi a dei professionisti è il primo passo

In Italia, si sa, non esiste un paese uguale all’altro. Molte parti del nostro bel paese sono sottoposte a vincoli architettonici, naturalistici o strutturali. Zone d’arte, di pregio paesaggistico o esposte al rischio sismico, prevedono specifici regolamenti che dispongono i criteri da seguire per poter edificare in maniera corretta e legale nella propria proprietà.

È importante considerare che le ultime attualizzazioni normative in merito prevedono l’obbligo di dichiarare la realizzazione di edifici all’interno della propria proprietà presso l’ufficio tecnico del comune competente. Potrebbe non essere sempre così facile districarsi nel dedalo di permessi e della burocrazia necessaria al riguardo. Rifarsi a degli esperti nel settore è sempre la scelta consigliata.

Il produttore di fama europea Pineca, ha una sede in Italia e mette a disposizione edifici progettati su misura del cliente. Per esempio è possibile richiedere il livello desiderato di parametro U (trasmittanza termica), uno tra i requisiti che rendono più facile l’approvazione del progetto da parte del Comune. Il nostro consiglio è di consultare le offerte presenti sul sito https://www.pineca.it/e fare riferimento alle indicazioni proposte per la realizzazione di un edificio che rispecchi le esigenze e i desideri individuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.