Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Far durare le rose

Le rose sono dei fiori bellissimi: colorati, profumati, ma soprattutto delicatissimi. Spesso infatti quando ce li regalano per qualsiasi occasione e li poniamo nel vaso non durano per più di quindici giorni. Se volete far durare le rose per diverso tempo e godervi la loro bellezza a lungo ecco qualche consiglio efficace.

Come far durare le rose

Bellissime e delicatissime, le rose sono sempre un regalo gradito, in particolare per chi ama i fiori e vuole riporli in un bel vaso per decorare la tavola o le stanze della casa. Spesso però le rose, una volta recise non durano tantissimo. Esistono però alcuni segreti che conoscono solo gli esperti per farle durare più a lungo. Se avete avuto almeno una volta le rose saprete di certo che solitamente questi fiori non durano più di quindici giorni nel vaso.

I consigli per far durare le rose

Vediamo dunque qualche consiglio degli esperti per far durare le rose, anche se recise all’interno del vaso. Bastano pochi piccoli accorgimenti per avere dei fiori stupendi, profumati e decorati.

Una volta ricevuto il vostro mazzo di rose maneggiatelo con grande cura evitando di danneggiare i fiori oppure gli steli.

Prima di riporre le rose nel vaso con il coltello tagliate, usandolo grande delicatezza, le foglie più basse fino ad arrivare a metà dello stelo. Tagliate poi lo stelo in modo obliquo per circa tre centimetri a partire dalla base. In tal modo il fiore riuscirà a nutrirsi molto più facilmente. La cosa migliore sarebbe quella di fare questa operazione sott’acqua in modo da evitare la formazione di bolle d’aria nei vari vasi linfatici dello stelo, rendendo poi più difficile l’aspirazione dell’acqua. Ricordatevi inoltre che gli steli non vanno mai schiacciati, né raschiati o spezzati. Ripetete questa operazione del taglio ogni giorno, levando almeno un centimetro.

Passiamo ora a considerare il vaso nel quale dovremo inserire i nostri fiori. Dovrà essere ben pulito e con acqua fresca. Fate inoltre molta attenzione all’acqua presente nell’acqua, un particolare al quale poche persone danno importanza, ma che invece è fondamentale. In particolare per le rose   l’altezza dell’acqua dovrà essere pari pari a circa il 40% dell’altezza del nostro fiore.

Per far durare di più i fiori spruzzateli con la lacca dei capelli, ponendo il vaporizzatore ad una decina di centimetri di distanza da sotto la corolla, accertandovi di spruzzare verso l’alto. In tal modo i petali non si piegheranno, ma si manterranno al meglio e non cadranno dopo pochi giorni.

Ogni tanto aggiungete del nutrimento all’acqua dei fiori recisi.

Fate attenzione anche alle foglie delle rose che non devono mai entrare a contatto con l’acqua. Se queste ultime toccano l’acqua nel vaso infatti la infettano, riducendo la vita dei fiori.

Ogni giorno aggiungete un piccolissima quantità di acqua fredda al vaso, poi cambiatela una volta alla settimana, assicurandovi che sia sempre pulita. Per poter ritardare la formazione di batteri nel vaso versate nell’acqua qualche goccia di candeggina che sia pura e non profumata oppure se volete un cucchiaino di zucchero o una piccola barretta di rame.

Ricordatevi di far respirare il più possibile le rose, cambiando molto spesso l’aria all’interno della stanza. Se non fa ancora troppo freddo, durante la notte mettete i fiori nella terrazza ed in un punto riparato. In questo modo il fresco della notte darà alle rose una nuova vita.

Non esponete mai le rose vicino a delle fonti di calore, né a contatto diretto con i raggi del sole in tal modo eviterete di farle avvizzire. Ciò è dovuto al fatto che il calore accelera l’evaporazione dell’acqua nel vaso ed il fiore non riesce in modo adeguato a compensarla con l’aspirazione del liquido nel vaso velocemente.

Infine un altro segreto è quello di tenere le rose lontane dalla frutta. Questa infatti produce dell’etilene, ossia un potentissimo veleno che fa appassire i fiori molto velocemente.

I prodotti da creare per mantenere meglio le rose nel vaso

A casa puoi preparare da solo tante sostanze per poter nutrire le rose e favorire la loro durata anche nel vaso. Vediamo come prepararle con dei semplicissimi ingredienti.

Ad esempio lo zucchero è una fra le sostanze migliori per far durare a lungo le rose. Esso infatti permette di aumentare di molto la durata delle rose nel vaso e aiuta anche a mantenere più a lungo il loro colore evitando che diventi più scuro e bluastro dopo appena 6 o7 giorni. Ti basterà mettere un cucchiaino di zucchero nel vaso per ogni litro d’acqua.

Un’altra sostanza ottima per far durare le rose è il cloro, ma anche la candeggina oppure la varecchina. E’ la migliore da usare in estate per poter conservare l’acqua e in conseguenza anche le rose. Per usarle ponete un cucchiaio di candeggina (o varecchina) per ogni litro d’acqua. La rosa in questo modo durerà a lungo e l’acqua non emanerà dei cattivi odori.

In estate la soluzione fai da te migliore da usare per far durare le rose recise è l’aspirina. Questa sostanza infatti aiuta a rallentare la traspirazione e l’evaporazione dell’acqua all’interno dello stelo della rosa, mantenendo il fiore più idratato e facendolo di conseguenza durare molto di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.