Piscine in muratura

Piscine in muratura

Piscine in muratura


Le piscine in muratura sono senz’altro il tipo perfetto di piscina: ben inserite nel contesto, rilassanti, adatte per belle nuotate, creano un’atmosfera molto piacevole e suggestiva.

Purtroppo lo svantaggio delle piscine in muratura rispetto a quelle fuori terra è rappresentato dal costo: i lavori di scavo e di realizzazione della piscina e della sistemazione di tutta l’area circostante la struttura richiedono spese abbastanza elevate anche se molto dipende dal tipo di piscina che si vuole utilizzare, dai materiali scelti, dalla dimensione e dalla forma della piscina stessa.

Sicuramente lo spazio necessario per una piscina in muratura è maggiore di quello che a volte è sufficiente per installare una piscina fuori terra, inoltre una piscina di questo tipo necessita anche di permessi di costruzione e in alcune aree di campagna, soggette a vincoli ambientali e paesaggistici, non è nemmeno consentito poterle realizzare.

Vediamo allora alcune caratteristiche delle piscine in muratura.

Progettazione delle piscine in muratura

La realizzazione di una piscina in muratura comporta diversi lavori e un notevole investimento economico. Ecco pertanto che sarebbe utile e consigliato prevedere di installare una piscina già nel momento in cui si eseguono i lavori per la realizzazione del giardino. Se ad esempio si acquista una casa in campagna e l’impresa edile sta sistemando l’area circostante alla casa è bene fin da ora verificare se il regolamento edilizio prevede la possibilità di realizzare una piscina e nel caso contattare l’azienda che se ne occupa per farsi fare un preventivo e un progetto su misura.
In questo caso così la realizzazione dello scavo e la predisposizione degli impianti di depurazione potranno essere fatti subito senza un domani reimpostare tutto da capo i lavori con ulteriori costi aggiuntivi.

Struttura e profondità

La struttura della piscina può essere realizzata in cemento armato oppure in blocchetti di cemento che permettono un maggiore drenaggio tra la parete e il rivestimento in pvc e inoltre non necessita, in questo secondo caso, fare scavi molto profondi e grandi.
Le piscine in muratura, grazie alla loro profondità, sono l’ideale per poter nuotare cosa invece più difficoltosa o impossibile per alcuni modelli di piscine cosiddette fuori terra. Se la piscina è utilizzata anche da bambini sarebbe però consigliabile prevedere una profondità variabile e per questo creare anche delle zone più basse adatte ai bambini, ma anche agli adulti che in queste aree si possono rilassare rimanendo ad esempio comodamente seduti o stando semi-distesi.


Rivestimento

L’interno della piscina può essere rivestito con la membrana calandrata in pvc adatta per ogni tipo di dimensione e forma. Installata con un metodo cosiddetto ad aria calda tramite sovrapposizione su ciascuna giunta e armata internamente, questo rivestimento può avere uno spessore di circa 1,5 mm.
In alternativa la vasca può venire rivestita con piastrelle oppure con mosaico vetroso, con resine o malte cementizie, l’importante è che vengano adeguatamente preparati i vari supporti in base al tipo di rivestimento scelto.

Forme e dimensioni

Le piscine in muratura offrono il vantaggio di poter scegliere la dimensione e la forma che si preferisce e che più si adatta al tipo di giardino: dalla classica forma rettangolare alle forme più asimmetriche e coreografiche personalizzate e con profondità variabili.
Le piscine asimmetriche, ad esempio, sono consigliate anche per spazi più ridotti, dato che una piscina rettangolare o quadrata in questi casi darebbe la sensazione di ridurre ancor di più lo spazio disponibile. Le forme tondeggianti, inoltre, si adattano meglio al contesto naturale integrandosi maggiormente con lo spazio circostante.
Tra le ultime novità c’è la possibilità di scegliete tra i diversi sistemi di circolazione: dal sistema skimmer, il più diffuso sistema di filtraggio dove il livello dell’acqua è di circa 10-15 cm più basso del bordo della vasca, allo sfioro parziale o totale per una coreografia di sicuro effetto.

Manutenzione

Oltre ai costi della realizzazione della piscina bisognerà tenere presente anche quelli necessari la manutenzione. Affinché una piscina sia durevole e resistente nel tempo sono indispensabili tutta una serie di manutenzioni.
Tra le principali opere di manutenzione ci sono:
pulizia periodica;
copertura della piscina, in telo o coperture elettriche, utile a riparare la piscina nei giorni in cui non viene utilizzata o nelle giornate piovose (i teli sono la soluzione economica e pratica che si adatta alle varie forme e dimensioni della piscina; le coperture di tipo elettrico hanno un costo maggiore e vanno realizzate proprio su misura);
struttura e rivestimento: con il passare del tempo va verificata l’integrità di tuta la struttura per evitare che si creino infiltrazioni, cretti o deformazioni;
camminamento: attorno alla piscina sarebbe consigliabile installare mattonelle e camminamenti antiscivolo e periodicamente va verificata la loro integrità per evitare fratture e o cretti che possono diventare taglienti per chi cammina a bordo piscina a piedi nudi.

Nessun commento

Aggiungiti alla conversazione

Ancora nessun commento

You can be the one to start a conversation.

I tuoi dati saranno salvatiIl tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non saranno condivisi con terze persone