Come usare il decespugliatore

Il decespugliatore è uno strumento comodissimo per eradicare erbacce e piante infestanti, molto diffuso nei lavori su orti e giardini, ma potenzialmente molto pericoloso. Si basa infatti su una testa rotante che tiene in movimento dei fili rigidi, ai quali è dato il compito appunto di tagliare le erbacce. Elementi meccanici in rapido movimento, sassolini che possono essere lanciati via come proiettili, fili che possono rompersi e schizzare via, gas di scarico dei modelli a motore a scoppio: sono tutte fonti di potenziale pericolo. Ecco quindi l’importanza di sapere come usare bene e in sicurezza il decespugliatore.

Come usare il decespugliatore

Una volta scelto l’accessorio da utilizzare per il taglio e messo in funzione il decespugliatore, l’operatore può decidere l’altezza alla quale eseguire il lavoro. In genere si sceglie di tagliare erba ed erbacce a livello del terreno, e il decespugliatore può essere utilizzato sia sulle superfici piane che in zone in pendenza.

La velocità di movimento della testa rotante viene decisa dall’operatore attraverso un sistema di controllo presente sull’impugnatura.

È normale che, dopo qualche tempo, il filo inizi a non tagliare più oppure si possa rompere. Il filo viene in genere arrotolato all’interno di uno speciale alloggiamento e, nel caso fosse necessario utilizzarne di nuovo, è sufficiente estrarre una porzione di filo per rimpiazzare in modo continuativo quello rotto o rovinato.

Alcuni modelli di decespugliatore più tecnologicamente avanzati sono dotati di un sistema automatico di alimentazione del filo. In questo caso è presente anche un dispositivo che controlla che il filo che fuoriesce sia di lunghezza adeguata alla potenza del motore.

come usare il decespugliatore

Consigli su come usare il decespugliatore

Quando non si è ancora appreso bene come usare il decespugliatore, un errore piuttosto comune che si compie con esso è quello di continuare a lavorare alla massima potenza anche quando ci si trova in prossimità di oggetti o piante. L’elevata velocità di rotazione tende ovviamente a rovinare tutto ciò che si trova nel raggio d’azione del decespugliatore, ma anche a usurare anzitempo (o addirittura a rompere) il filo di nylon.

Si consiglia perciò di lavorare a basse velocità quando sono presenti oggetti rigidi nel raggio d’azione del decespugliatore, ricordando anche il fatto che non necessariamente una minor velocità comporta tempi di lavoro più lunghi.

Infatti lavorando a potenze ridotte è possibile risparmiare molto tempo, dal momento che meno frequentemente si dovrà interrompere il lavoro per rimpiazzare il filo rovinato. Inoltre, a minori velocità di rotazione, il filo è in grado di tagliare più efficacemente i vegetali che crescono intorno a piccoli ostacoli come ad esempio paletti o steccati, perché non vi si attorciglia intorno.

I decespugliatori possono essere utilizzati anche per eseguire tagli verticali, ad esempio allo scopo di rimuovere le erbacce che crescono lungo la giunzione tra strade e marciapiedi. Per agevolare questa operazione è possibile utilizzare sistemi rotanti verticali, ma in genere si sconsiglia di eseguire simili operazioni perché in questo modo si tendono a creare crepe nelle quali l’acqua tende ad infiltrarsi rovinando la pavimentazione.

Come usare il decespugliatore: la questione sicurezza

Prima di domandarsi come usare il decespugliatore, sarebeb bene riflettere sul fatto che solo le persone preparate, sia fisicamente che tecnicamente, dovrebbero impiegarlo, dal momento che questo dispositivo può essere molto pericoloso. Per la propria sicurezza personale, durante l’uso bisogna sempre indossare protezioni quali:

  • Visiera protettiva
    è indispensabile per proteggere il viso (e soprattutto gli occhi) sia dai frammenti di rami, erba o sassi, che dall’aerosol che si crea dallo spezzettamento dei vegetali e che è spesso in grado di causare allergie. Esistono visiere realizzate in diversi materiali, ad esempio plexiglass o policarbonato, ed alcune di esse possono essere orientabili o presentare anche reticelle per la protezione della gola.
  • Tuta da lavoro
    gli indumenti da indossare devono essere pesanti e rinforzati, e sempre ben allacciati.
  • Guanti antitaglio
    il loro utilizzo è indispensabile per proteggere le mani dai frammenti volanti ma anche per evitare la formazione di calli e vesciche sulle dita. In genere questi guanti sono realizzati in nitrile, un filato che consente un’ottima aderenza e sensibilità delle mani, ma che al tempo stesso è molto resistente a strappi ed abrasioni.
  • Gambali protettivi
    vengono indossati per evitare che i frammenti tagliati oppure dei sassi ‘volanti’ possano ferire ginocchia, stinchi o caviglie. I gambali sono di solito realizzati in nylon, e rinforzati con particolari imbottiture o elementi rigidi in PVC.
  • Calzature
    devono avere punta rinforzata e suola antiscivolo.
  • Tappi per orecchie o cuffie antirumore

Un problema non indifferente nell’usare il decespugliatore a motore è dovuto al fatto che l’operatore è costretto a respirare i gas di scarico prodotti, e nel caso dei motori a due tempi le emissioni sono particolarmente dannose per via della combustione non completa che avviene all’interno del cilindro.

Da questo punto di vista, leggermente migliori sono i motori a quattro tempi, più efficienti, ma senza dubbio sono i modelli elettrici quelli che inquinano di meno. I decespugliatori elettrici, essendo a zero emissioni, non sono solo più rispettosi dell’ambiente, ma anche della salute di chi li utilizza.

Alcuni consigli “flash” per la sicurezza

  • Nel raggio di azione di 15 metri dal decespugliatore non vi devono essere persone, animali o manufatti danneggiabili.
  • Il decespugliatore va utilizzato solo ed esclusivamente per tagliare erbacce, arbusti e piccoli cespugli, e mai legno o altri oggetti rigidi.
  • Quando si utilizza il decespugliatore bisogna essere sempre in un luogo aperto: mai avviarlo al chiuso, o comunque in presenza di sostanze infiammabili.
  • Non fumare mentre si lavora col decespugliatore.
  • La sostituzione degli accessori va sempre effettuata a motore spento e con l’eventuale cavo di alimentazione scollegato.

Infine, durante l’utilizzo, si consiglia di fare pause frequenti per respirare aria pulita e riposare schiena e braccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.