Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Come scegliere la testina del decespugliatore

Una volta acquistato un decespugliatore, ci si chiede sempre quale sarà il dispositivo giusto da applicare alla base roteante, per ottenere un taglio più efficiente, veloce e soprattutto economico. La vasta gamma di prodotti promossi dal mercato del giardinaggio se da un lato offre un’ampia pluralità, dall’altra confonde ancora di più il cliente.

Scegliere la testina del decespugliatore

Per dissipare qualche dubbio sul come scegliere la testina del decespugliatore, sarebbe forse meglio iniziare a catalogare le offerte in base all’utilità.

Trovarsi di fronte alla necessità di dover tagliare un piccolo e soffice prato di erba inglese, è ben altra cosa che risanare un rovo abbandonato al suo destino da anni.

Per il primo caso, la scelta più logica ricade sull’uso della classica testina del decespugliatore con fili di nylon. Facendo sporgere due, ma anche di più, fili per circa 10-15 centimetri, l’alto numero di giri impresso polverizzerà l’erba con le quali viene a contatto, con il vantaggio di potersi avvicinare il più possibile a un muro o altro ostacolo, senza riportare danni al decespugliatore.

Come scegliere la testina del decespugliatore

Di queste testine se ne trovano veramente di molti tipi: da quelle classiche a due fili, con lo scomodo svantaggio di dover fermare ogni volta il motore per allungare i fili consumati, a quelle automatiche, le quali con un piccolo urto sul terreno mentre sono in moto allungano lo spago.

Materiali delle testine del decespugliatore

Ci sono le testine in alluminio, addirittura con quattro fili sporgenti, incidendo più efficacemente su ciò che si deve tagliare. I costi per questo tipo di applicazione non sono elevati, ma estremamente variabili in base al modello e alla marca costruttrice. I fili si possono acquistare sia in bobine preconfezionate sia sfusi e il loro costo varia in rapporto al diametro (normalmente compreso tra 1-1,5 mm.ai 4-4,5 mm.), e alla forma della sezione, che può essere circolare o quadrata.

A un’altra grande categoria appartengono le testina del decespugliatore costituite per intero da materiali ferrosi. Altro non sono che piastre circolari di metallo, all’estremità delle quali sono applicati spezzoni di catene, sia normali sia molto simili a quelle montate nelle normali motoseghe; i loro pregi si possono riassumere in un punto di compromesso tra robustezza (si rompono difficilmente e possono tagliare anche piccoli arbusti e rovi, quindi materiale legnoso) e flessibilità (nel senso che in caso di eccessivo avvicinamento a un ostacolo, non si creano forti urti o rimbalzi).

Prezzi delle testine del decespugliatore

Quando si deve scegliere la testina del decespugliatore non va dimenticato il fattore prezzo. Il loro costo oscilla infatti tra i 20 e i 40 euro. Ovviamente tutti rispettano la misura dell’attacco universale, o almeno nei loro kit comprendono degli adattatori.

Infine si passa ai veri e propri dischi, di materiale metallico, in genere circolari ma anche di altre forme, studiate appositamente per incidere il più possibile con il taglio. Sono utilizzati soprattutto in presenza di arbusti o rovi di notevole compattezza, e se urtano inavvertitamente su una superficie rigida rischiano di creare danni seri e possono essere anche pericolosi per l’operatore. Il loro costa varia trai 10 e i 20 euro.

Siti per scegliere la testina del decespugliatore online

  • Del Brocco
    In un’unica pagina sono raffigurati i più comuni accessori per decespugliatore.
  • Brogio
    Azienda produttrice di testine per decespugliatori, offre alcune immagini dei modelli prodotti e i relativi costi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.