Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Gazebo da giardino: materiali e modelli

Il gazebo è sicuramente un elemento molto importante nel giardino, utile e pratico nella stagione primaverile ed estiva. In commercio ne esistono di vari tipi e modelli, vediamo allora quali sono le considerazioni principali da fare prima del suo acquisto.

Il gazebo da giardino: materiali e modelli

Per chi ha l’esigenza di creare delle zone piuttosto ampie riparate da sole o vento, il gazebo da giardino rappresenta un’ottima soluzione rispetto agli ombrelloni da giardino dato che permette di creare delle zone riparate molto più grandi. Oggi, infatti, sia nei centri commerciali che nei negozi di giardinaggio, bricolage e “fai da te”, si trovano tantissimi modelli di gazebo, realizzati in diversi materiali: da quelli più piccoli, facili da montare e smontare, piuttosto economici, adatti a chi ha un piccolo giardino, ai modelli più grandi, che si posso lasciare fissi per tutta la stagione all’aperto in quanto molto resistenti.

Oltre che per uso privato, i gazebo possono essere molto utili anche per organizzare banchetti, rinfreschi e cerimonie all’aperto, riparando gli ospiti non solo da vento e sole, ma proteggendo anche i tavoli e creando così degli spazi molto accoglienti e confortevoli.

Ecco allora alcuni semplici consigli per scegliere il gazebo tra le tante proposte che si trovano nei negozi.

Gazebo da giardino: materiali e modelli

Cosa valutare prima dell’acquisto del gazebo da giardino

Certamente prima di acquistare un gazebo da giardino è indispensabile avere le idee chiare di dove lo si voglia montare per poter poi scegliere le dimensioni più adatte allo spazio disponibile.

I gazebi chiusi lateralmente, ad esempio, non sono indicati per spazi molto piccoli: se si ha la necessità di chiudere il gazebo in alcuni lati del suo perimetro meglio optare per i modelli che hanno delle tende laterali mobili.

Gazebo da giardino: modelli

I gazebo da giardino più piccoli sono anche quelli naturalmente che hanno un costo minore, sono realizzati in acciaio verniciato e in genere le misure più diffuse sono quelle di 2×3 metri, 3×3 metri e 4×3 metri. Tra i colori classici da scegliere ci sono il verde, il bianco e il blu e i teli sono realizzati in poliestere idrorepellente oppure in cotone.

Tra i gazebi di piccole e medie dimensioni ci sono anche i cosiddetti gazebi automatici, realizzati sempre in acciaio e alluminio, molto utili per chi ha la necessità di montare e smontare frequentemente la struttura, magari usandola per fiere, mercatini o in campeggio.

I gazebi di grandi dimensioni sono impiegati nelle aree esterne ad esempio di ristoranti, pizzerie, bar. Realizzati anch’essi in acciaio verniciato, si trovano in diverse forme: quadrati, rettangolari, rotondi. In alcuni modelli sono previsti anche degli spazi per le fioriere oppure tende laterali che permettono di chiudere il gazebo sui quattro lati potendolo così utilizzare anche in stagioni più fredde.

Esistono poi anche gazebi che sono completamente chiusi ai lati, in modo fisso, e prevedono solo un’apertura su un unico lato. Inoltre i gazebi di grandi dimensioni permettono di creare dei veri e propri ambienti, dando la possibilità di arredare lo spazio interno anche con mobili ed altri elementi d’arredo.

Gazebo da giardino: materiali

I gazebo esistono sin acciaio e alluminio, ferro battuto e legno. Quelli realizzati in ferro battuto sono molto pesanti e stabili e rappresentano un’ottima soluzione decorativa dato che la lavorazione del ferro può anche essere personalizzata con decori ornamentali.

I gazebi in legno sono adatti sia a giardini moderni sia a quelli più tradizionali, ma il consiglio è quello di scegliere questo tipo di gazebo se si dispone di spazi piuttosto ampi. Tra i legni migliori ci sono l’abete, il pino e il tek.

Il teak, originario dell’Asia sudorientale, è molto resistente e quindi adatto alla costruzione di mobili per giardini dato che al suo interno contiene una resina che aiuta a preservarlo dagli agenti atmosferici. Unico inconveniente è che tende a scolorirsi nel corso del tempo e per questo va trattato periodicamente con prodotti: è bene pertanto informarsi presso il venditore quale sia il tipo di manutenzione da fare e quali siano i prodotti consigliati da utilizzare.

La soluzione di gazebo in acciaio e allumino ha invece il vantaggio di poter facilmente montare e smontare il gazebo dato che si tratta di strutture molto leggere e facili da riporre e trasportare. L’acciaio detto tubolare è tra i migliori e ha anche il vantaggio di essere componibile cosicché sarà più facile unire più strutture tra lo per creare gazebo sempre più grandi a seconda delle esigenze.

Oltre a ferro battuto, legno, acciaio e alluminio, ci sono altri materiali in cui sono costruiti i gazebo come il pontex e l’hularo che sono due fibre sintetiche sempre più diffuse nel mercato.

Copertura dei gazebo

Oltre alla struttura portante, un altro elemento fondamentale del gazebo è la sua copertura. Tra i materiali più diffusi c’è sicuramente il cotone che però deve essere trattano dall’azienda produttrice con adeguati prodotti per renderlo più resistente. Per evitare che si creino muffe o macchie, è molto importante non richiudere i gazebo se il telo in cotone è bagnato, ma va fatto asciugare bene e areare.

I teli per gazebo da giardino possono inoltre essere anche in pvc oppure oggi alcune aziende stano producendo gazebo con una copertura realizzata con una resina sintetica trasparente chiamata “policarbonato”, un materiale molto resistente agli urti.

Normativa

Se si decide di montare un gazebo da giardino di grandi dimensioni, ad esempio a ridosso di un edificio condominiale oppure di un’abitazione privata, la cui struttura rimane fissa per tutto l’anno, è bene accertarsi se per compiere fare tale installazione sia necessario adempiere ad alcune pratiche burocratiche e fare richiesta al Comune relativo, così come è bene verificare ciò che prevede il regolamento condominiale per installazioni di questo tipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.