Giardino all’italiana

Il giardino all’italiana, detto anche giardino formale, ha influenzato tutta la storia del giardinaggio e la nascita anche di nuovi stili come il giardino inglese o il giardino francese. Geometrie, sculture vegetali, specchi d’acqua sono alcuni degli elementi che lo contraddistinguono: scopriamo allora più da vicino in cosa consiste questa particolare forma di “arte verde”.

Il giardino all’italiana

Se si decide di realizzare un giardino all’italiana sicuramente si deve essere dei veri appassionati di giardinaggio anche perché è necessario conoscere quali sono le caratteristiche principali di questo tipo di giardino, altrimenti sarà utile affidarsi a un giardiniere esperto o a un architetto specializzato nella progettazione di aree verdi e nella realizzazione di giardini.

Prima di procedere alla fase attuativa è infatti fondamentale prestare tempo e attenzione alla fase progettuale per organizzare lo spazio e disporre i veri elementi secondo una distribuzione tipica del giardino all’italiana.

Siepi, aiuole, arbusti, fontanelle o laghetti vanno adeguatamente previsti e dislocati nell’area a disposizione e nulla va lasciato al caso. Rigore, geometria, cura dei dettagli e delle forme sono degli aspetti da non dimenticare affinché il proprio giardino possa richiamare le caratteristiche di vero giardino all’italiana.

giardino all italiana

Storia del giardino all’italiana

Il giardino all’italiana è un’evoluzione e trasformazione dell’antico giardino medievale chiamato “hortus conclusus” e si è diffuso in Italia alla metà circa del Cinquecento e uno dei primi artefici fu Nicolò Tribolo.

Nato in pieno Rinascimento si caratterizzò fin dalle sue origini per le sue forme geometriche, con viali, scalinate imponenti e terrazze che esaltano le forme architettoniche del giardino.

In seguito il giardino assume però un aspetto meno rigoroso, si arricchisce di aiuole, fontane e cascate tanto che nel corso del Seicento diventa un’espressione della cultura barocca, come dimostrano i Giardini di Boboli a Firenze e quelli della Reggia di Caserta.

La sua funzione originaria era quella di decorare i poderi utilizzati per la coltivazione agricola con piante e fiori, solo nell’Ottocento il giardino all’italiana è considerato un’area verde per il tempo libero e lo svago.

Caratteristiche del giardino all’italiana

Per creare un giardino all’italiana è fondamentale conoscere quali sono gli elementi che più lo contraddistinguono, ecco allora quali sono alcuni aspetti tipici di questo tipo di giardino:

  • suddivisione geometrica degli spazi
    lo spazio va organizzato e suddiviso secondo una concezione geometrica, per questo è necessario utilizzare siepi, filari alberati o sculture vegetali che disegnino e delimitino gli spazi;
  • specchi d’acqua
    spesso all’interno di giardini all’italiana sono presenti ad esempio dei laghetti ma l’importante è che anch’essi abbiano una forma geometrica;
  • decorazioni
    molto diffuse sono le decorazioni floreali e sempreverdi definite come una sorta di sculture naturali. Aiuole, piante sempreverdi, come ad esempio il bosso, sono potate secondo forme che richiamano anche elementi animali o geometrici e anche i fiori sono piantati creando delle decorazioni su fondo di ghiaia colorata;
  • alberi ad alto fusto
    non solo aiuole, siepi e fiori hanno forme geometriche, ma anche gli stessi alberi o arbusti sono potati secondo forme regolari, basta pensare che in alcuni giardini all’italiana sono presenti alberi che raggiungono anche i 20 metri di altezza potati a spalliera che ricreano forme geometriche e architetture vegetali;
  • tunnel, labirinti e anfiteatri
    la tradizione vuole che in un giardino all’italiana non manchino anche tunnel, labirinti o anfiteatri realizzati sempre con arbusti, siepi, alberi e con tutti quegli elementi naturali sapientemente animanti dalla mano dell’uomo;
  • pavimentazione
    per la pavimentazione si utilizzano ghiaia colorata, terra battuta o anche prato all’inglese;
  • giardino segreto
    si tratta di un’area riservata nascosta all’interno della vegetazione utilizzata come zona rilassante al riparo da occhi indiscreti e impiegata anche per la coltivazione di piante rare.

Vegetazione tipica del giardino all’italiana

Le specie vegetali più tipiche del giardino all’italiana sono tutte quelle che ricordano la cosiddetta macchia mediterranea.

Aiuole, fiori e piante di diverse specie fanno sì che il giardino sia come un orto botanico, da ammirare per la sua meticolosa manutenzione e cura nella potatura.

Molto impegnativi i lavori di manutenzione: è necessario potare con regolarità le piante per non far perdere le forme geometriche, vanno innaffiati i tanti fiori che compongono le aiuole e per questo è bene valutare anche l’installazione di un impianto di irrigazione che possa così facilitare questa operazione.

Complementi di arredo

I giardini all’italiana possono essere arricchiti anche da complementi di arredo come ad esempio statue che si ispirano alla tradizione classica e fontane. In genere tali complementi si trovano nei giardini di grandi ville e più difficilmente in giardini privati più piccoli dato che questo tipo di ornamento può raggiungere un costo anche abbastanza elevato.

A volte si può preferire di mettere un’unica statua più grande senza aggiungere nessun altro tipo di elemento decorativo.

Da non trascurare è anche l’illuminazione che mette in risalto anche nelle ore notturne i vari complementi di arredo del giardino e angoli suggestivi.

Costi

La realizzazione di un giardino all’italiana è abbastanza costosa e impegnativa e tra le principali spese da considerare ci sono:

  • progettazione
    per la progettazione degli spazi ci si può rivolgere a un giardiniere o a un architetto specializzato in giardini;
  • acquisto delle varie specie vegetali
  • manodopera
    questa è una voce importante in quanto un giardino all’italiana richiede una manutenzione ancora più continua e accurata di un altro tipo di giardino proprio perché per far sì che le siepi, gli arbusti e le piante mantengano le forme geometriche, vanno potati con estrema regolarità e professionalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.