Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Divani e poltrone: come arredare il giardino

Diventato uno dei posti preferiti di un’abitazione perché vi si può trascorrere la giornata in completo relax, il giardino oggi non rappresenta solo uno spazio esterno alla propria casa, ma è un vero e proprio prolungamento dello stile e del gusto dello spazio interno dell’abitazione. Vediamo come arredarlo al meglio per poterne godere tutti i benefici.

Arredare il giardino con divani e poltrone

Arredare il giardino con divani e poltrone

Innumerevoli sono i mobili da giardino e i complementi d’arredo che conferiscono un tocco in più all’arredamento esterno della propria abitazione, e varie e diverse anche le soluzioni in cui è possibile disporre i mobili da giardino, soprattutto se si dispone di uno spazio esterno abbastanza ampio.

Tavoli, sedie, poltrone e divani, ma anche eventuali ombrelloni e chaise longue, oggi vengono prodotti nei materiali più diversi per cui si possono facilmente adattare a ogni tipo di casa, da quelle dallo stile moderno a quelle dall’arredo più classico, dalla casa al mare a quella in montagna. Inoltre i vari arredi sono anche facilmente combinabili tra loro in modo tale da avere un giardino alla moda e corrispondente ai propri gusti personali.

Quindi a seconda delle dimensioni, il giardino può diventare un ambiente accogliente e confortevole grazie alla scelta degli accessori più idonei e “in”, avendo però cura di scegliere anche in base alla praticità e alla funzionalità che si vuole conferire allo spazio esterno che si ha a disposizione.

Creare un angolo salotto in giardino

Come detto, molto dipende anche dal gusto e dallo stile personale: se, per esempio, si vuole vivere il giardino come un luogo di ritrovo e di socializzazione, allora non si potrà fare a meno di ricostruire un angolo salotto che preveda un tavolino, anche basso, intorno al quale disporre delle poltrone comode e un bel divanetto.

Oggi in commercio ci sono validi tipi e diverse alternative di divani da sistemare all’esterno: il tipo in rattan è quello più diffuso perché pratico e leggero e soprattutto resiste bene alle intemperie.

Anche il pvc è un tipo di materiale più moderno e alla moda, che resiste alle intemperie e ai raggi solari, mentre del tutto sconsigliata la plastica perché sebbene più economica, in genere, i mobili da giardino in plastica non sono proprio l’ideale per ottenere un esterno chic. L’angolo salotto inoltre si può anche rendere più intimo se sistemato sotto a un gazebo, che contribuisce anche alla sua protezione.

Non solo divani e poltrone

Arredare il giardino naturalmente non significa solo limitarsi alla scelta di divani e poltrone, ma è possibile riempire lo spazio a disposizione anche con cucine da esterno o fontane. Oggi è possibile acquistare cucine super accessoriate apposta per preparare le pietanze direttamente fuori, evitando così di dover fare avanti e indietro tra la casa e il giardino. Proprio come le normali cucine, anche quelle da esterno hanno tre fuochi, un piano di lavoro, il lavandino e diversi scompartimenti per riporre piatti e pentole, motivo in più che contribuisce a renderle molto pratiche e comode.

Le fontane invece sono molto indicate per chi ama rilassarsi in giardino: il suono dell’acqua che scorre, infatti, aiuta a distendere i nervi e a raggiungere pian piano un pieno stato di relax. Inoltre le fontane, che siano in pietra o in marmo, hanno anche il grande vantaggio di costituire un ornamento di grande effetto e che sa regalare all’ambiente esterno un’atmosfera suggestiva carica anche di una certa eleganza.

In genere, non è difficile pensare a come si vorrebbe sistemare un salotto dentro casa. Lo stesso vale per la creazione di un angolo salotto in giardino: bisogna avere gli stessi accorgimenti e prestare maggiore attenzione al tipo di materiale in cui sono prodotti i mobili da giardino che si scelgono, saperli ben collocare all’interno dello spazio per poter sfruttare anche il più piccolo angolo, e naturalmente pensare anche alla funzione delle piante, soprattutto quelle poste nei vasi, che si avrà cura di sistemare in punti strategici per contribuire a rendere più funzionale e ricercato l’ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.