Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Lavori di stagione - articoli in archivio

  • Lavori di marzo in giardino, orto, frutteto

  • Nel mese di marzo, con il verificarsi dell’equinozio di primavera, ha inizio la stagione di ripresa vegetativa per molte piante. È dunque inevitabile che chi si occupa delle piante veda l’intensificarsi dei lavori nell’orto e non solo; bisogna però tenere ben presente che, soprattutto nelle regioni dal clima più freddo, il mese di marzo spesso nasconde insidie come pericolose gelate tardive, sporadici eventi nevosi, piogge intense o improvvisi ritorni di freddo. Per questo è bene che si consideri un certo margine di rischio legato all’instabilità delle condizioni meteo: in caso di dubbio, è meglio posticipare alcuni lavori come ad esempio le piantumazioni all’esterno o le semine che potrebbero risultare irrimediabilmente compromesse da un peggioramento climatico.

  • Pacciamatura

  • La pacciamatura è una tecnica molto utile per la coltivazione delle piante, sia a scopi ornamentali che produttivi. L’impiego di uno strato di materiale protettivo da stendere sul suolo comporta numerosi vantaggi dal punto di vista del benessere delle piante, della razionalizzazione del lavoro e della riduzione di acqua, fertilizzanti e prodotti fitosanitari. In questa guida sulla pacciamatura scopriremo tutto quel che c’è da sapere su questa tecnica, come viene effettuata ed i suoi numerosi vantaggi.

  • Lavori di febbraio in giardino, orto, frutteto

  • Nel mese di febbraio le giornate iniziano ad allungarsi un po’ di più, e ci si avvicina alla fine del riposo vegetativo delle piante; regna comunque il freddo. In campagna, quindi sia nel giardino che nell’orto, i lavori tipici di questo periodo sono ben definiti, ad esempio trapianti e semine, e sono finalizzati alla preparazione del terreno per le attività che inizieranno in primavera.

  • Lavori di gennaio in giardino, orto, frutteto

  • Gennaio: anno nuovo, vita nuova. Non sono solo gli esseri umani a rinnovarsi, ma anche l’orto e il giardino; il mese di gennaio, oltre ad essere il primo dell’anno, è un mese cruciale per molte specie vegetali. Poiché rispetto ad altri periodi dell’anno il mese di gennaio è, per certi versi, un po’ più “tranquillo”, si può approfittare di questi giorni per fare il punto della situazione e pianificare l’annata che verrà. Ad esempio si può predisporre una piccola mappa dell’orto o del giardino sulla quale rappresentare cosa andrà coltivato, dove e in quale periodo dell’anno.

  • Lavori di dicembre in campagna, orto, giardino

  • Chi è appassionato di piante e coltivazione lo sa bene: non c’è un mese dell’anno in cui si possa stare con le mani in mano! In questa guida scopriremo quali sono i lavori da eseguire nel mese di dicembre riguardanti le piante ospitate da giardino, orto, frutteto e dal nostro appartamento. Qualche consiglio pratico e suggerimenti utili vi consentiranno di non tralasciare davvero nulla, e di avere piante rigogliose ed in ottima forma tutto l’anno.

  • Lavori di novembre in giardino, orto, frutteto

  • Solitamente con l’arrivo di novembre in molte regioni italiane comincia un periodo freddo e piovoso, precursore dell’inverno che si approssima. La preoccupazione maggiore per chi si dedica al giardinaggio deve essere quella di fornire alle piante tutto il supporto necessario per superare la stagione invernale senza danni. Ecco quindi che l’imminente gelo dell’inverno, anticipato da quei primi freddi intensi che sono tipici del mese di novembre, rappresenta il filo guida per tutte le operazioni da compire in giardino, ma anche nell’orto e sui frutteti.

  • Giardino in ottobre: lavori da fare

  • Durante il mese di ottobre sono diversi i lavori da effettuare nel proprio giardino, in attesa che arrivi la stagione invernale. Le piante arbustive e rampicanti che hanno ormai terminato la loro fioritura devono essere potate, ma non eccessivamente, prima dell’arrivo dei freddi intensi; è questo il caso ad esempio di rose e buganvillee.