Guide pratiche - articoli in archivio

  • Insetti e animali utili all’agricoltura

  • Nel mondo dell’orticoltura c’è una grande varietà di animali e insetti, alcuni buoni e utili all’agricoltura altri, invece, dannosi e nocivi. La stessa attenzione che si presta per eliminare gli insetti nocivi che devastano intere coltivazioni deve essere impiegata per proteggere quelli buoni e ritenuti utili per la vegetazione.

  • Le annaffiature

  • L’acqua, come ben noto, è un bene prezioso e di vitale importanza sia per noi che per la vegetazione in generale. L’acqua si trova allo stato liquido ma anche sotto forma di vapore acqueo.

  • Concimi naturali e concimi chimici

  • Le piante, per nascere e svilupparsi, hanno bisogno di sostanze nutritive che si trovano nel terreno e nei terricci. Dopo numerosi cicli di coltivazione, i terreni e i terricci restano privi di tali sostanze arrivando addirittura alla sterilità.

  • I terricci e i loro benefici

  • La qualità dei terreni può essere modificata attraverso dei “correttivi” che migliorano la consistenza e la concimazione ma non possono trasformare completamente le basi del terreno. L’agricoltore può scegliere le piante da coltivare in modo tale che possono crescere in quelle particolari condizioni e qualità di terreno.

  • Il perchè di un giardino

  • Avere una casa con il giardino è l’aspirazione di molti, per le ragioni più diverse. Chi ama gli animali domestici sa che grazie ad uno spazio verde potrà garantire uno spazio sufficiente a più di un amico a quattro zampe, e permettere loro una qualità della vita decisamente migliore: la vita in appartamento è un vero sacrificio, soprattutto per i cani di grossa taglia.

  • Manutenzione della piscina

  • Quando si ha una piscina in giardino la manutenzione è fondamentale per poter avere un’acqua sempre pulita e far si che con il tempo la vasca si deteriori. Una piscina ben pulita e con una buona manutenzione terrà lontano batteri e funghi che potrebbero attaccarsi alle persone che la utilizzano e permetterà di utilizzare in modo sicuro ed agevole la vasca senza alcun problema.

  • Fare un orto sul balcone

  • In tempo di crisi molti italiani scelgono di farsi l’orto in casa per avere sempre a disposizione frutta e verdura fresca e non dover più spendere una fortuna dal fruttivendolo. Sono tanti i vantaggi nell’avere un orto, prima di tutto in termini di risparmio di denaro, ma anche dal un punto di vista del benessere e della salute. Le piante che coltiviamo noi infatti non sono trattate, sono sane e soprattutto buonissime. Non serve però avere un giardino per fare un orto, puoi prepararlo anche nel balcone di casa: ecco come fare in poche semplici mosse.

  • Ortoterapia

  • L’ortoterapia prevede una modalità di intevento multidisciplinare con la partecipazione di varie figure professionali che collaborano nell’arco di tutto il percorso terapeutico. Ecco pertanto che è bene scegliere progetti ben strutturati e affidarsi a personale qualificato per ottenere tutti i benefici possibili offerti da questa terapia alternativa.

  • Concimazione organica

  • Nella concimazione organica non sono utilizzati concimi di sintesi, ma solo elementi organici di origine animale, vegetale o mista. Con tale pratica si migliorano la fertilità del terreno e si apportano importanti elementi nutritivi per le piante. Ecco allora alcuni vantaggi e svantaggi di questo tipo di concimazione.

  • Usare la cenere come concime

  • Utilizzare la cenere come concime è una pratica molto antica. Si tratta infatti di un prodotto naturale che rispetta l’ambiente e che, allo stesso tempo, apporta nutrimento al terreno grazie al potassio, al fosforo e a tanti altri preziosi elementi. Ecco allora come usare la cenere e cosa va invece evitato.

  • Biodiversità agricola

  • Secondo la Fao oggi circa il 75% delle varietà delle colture agrarie sono scomparse e l’alimentazione nel mondo si basa soltanto su 5 specie animali e 7 vegetali, benché in natura ne esitano almeno 30.000. La biodiversità agricola è in pericolo e va salvaguardata come uno dei patrimoni più importanti per l’uomo.

  • Orti condivisi

  • L’idea di creare un orto condiviso avvalla anche altri importanti iniziative quali quella di recuperare spazi inutilizzati e trasformarli in orti, dando vita anche a momenti di condivisione e socializzazione tra adulti, bambini o anziani che si prendono cura di questo prezioso spazio verde. Spesso capita che alcune aree pubbliche siano inutilizzate o addirittura abbandonate. In alcuni casi, quando si tratta di aree verdi dismesse, si ha la possibilità di trasformarle nei cosiddetti orti condivisi.

  • Birdgardening: come attirare uccelli in giardino

  • Il birdgardening è una sorta di unione tra giardinaggio e birdwatching, che consiste nell’attirare piccoli uccelli in giardino utilizzando essenze vegetali, mangiatoie e nidi artificiali. È sufficiente avere a disposizione un po’ di spazio all’aria aperta per dedicarsi al birdgardening, un’attività in grado di regalare grandi soddisfazioni e di far riassaporare il contatto con la natura. In questa guida troverete consigli e spiegazioni utili relative al mondo del birdgardening.

  • Orto biologico: introduzione

  • Sarebbe bello poter avere a portata di mano delle verdure sane e genuine coltivate secondo i metodi dell’agricoltura biologica. Questo è possibile grazie all’orto biologico, che richiede sì esperienza e impegno, ma allo stesso tempo regala prodotti gustosi e che fanno bene alla salute.

  • Annaffiare: come fare

  • L’acqua, sia sotto forma liquida, o di vapore, è un elemento assolutamente indispensabile per la coltivazione delle piante. Essa entra direttamente nella composizione dei loro tessuti ed è il veicolo delle sostanze nutritive per la vita e per lo sviluppo dei vegetali. Senz’acqua non è possibile alcuna cultura, e la terra, sia pure buonissima o si trovi in un buon clima, rimane senza valore, se è assolutamente priva di quell’elemento. Per conseguenza è di capitale importanza il pensare all’innaffiatura delle piante perché non sempre né per tutte le colture basta l’acqua che cade dal cielo.

  • Tipi di terricci

  • Spesso il normale terreno in cui vogliamo, o dobbiamo, coltivare è di una tipologia non adatta al nostro scopo, oppure è carente di qualche tipo di sostanza nutriente. A questo punto, o rinunciamo alla coltivazione desiderata oppure dobbiamo arricchirlo con un additivo che lo renda adeguato alla nostra necessità. Ecco entrare quindi in gioco i terricci, materie composite o sostanza specifiche che aggiungono al terreno originale quegli apporti di cui abbiamo bisogno. Questa guida spiega quali sono, di cosa sono composti e quale azione positiva hanno.

  • Tecnica della forzatura

  • La forzatura è una utilissima tecnica che consiste nel sottoporre le piante a particolari condizioni che determinano un anticipo del loro sviluppo, consentendo così di ottenere primizie e di coltivare fiori, frutta ed ortaggi fuori stagione. In questa guida scopriremo i principi biologici della forzatura, le piante cui può essere applicata ed i suoi numerosissimi vantaggi pratici.

  • Tecnica dell’imbianchimento

  • L’imbianchimento è una pratica che riguarda la coltivazione di diverse specie orticole, e che permette di ottenere prodotti saporiti, teneri e allo stesso tempo croccanti. In questa guida scopriremo i principi biologici che stanno alla base dell’imbianchimento, come questa tecnica va effettuata e quali sono le varietà per le quali è indicata.

  • Orto verticale

  • Un orto verticale permette di far crescere delle piante in luoghi piuttosto ristretti sfruttando l’altezza, quindi la verticalità da cui deriva il nome, di alcuni spazi esterni come può essere un balcone o un angolo di un giardino. Per realizzare un orto di questo tipo si può facilmente ricorrere al “fai da te”, risparmiando soldi e ottenendo comunque ottimi risultati. Ecco quindi una guida completa che vi spiega, passo passo, come fare.

  • Orto da balcone o terrazzo

  • Spesso chi non possiede uno spazio all’aperto per creare un orto, ma dispone solo di un balcone, o del terrazzo, si domanda se sia possibile ugualmente piantare e coltivare alcuni tipi di verdure per i bisogni casalinghi? La risposta è sì, certamente: basta infatti dare vita al cosiddetto “orto da balcone”, che si può creare agevolmente e con profitto anche nei ristretti spazi aperti di una casa cittadina o di un condominio. Vediamo come fare in questo articolo.