6 fiori bellissimi da piantare in primavera

Da qualche giorno ci siamo lasciati definitivamente alle spalle l’inverno e finalmente, tutti noi – appassionati di giardinaggio con la mania del pollice verde – possiamo nuovamente cimentarci in tantissimi lavoretti di stagione immersi sotto il sole tiepido dei primi giorni di primavera. In primis si comincia dalla coltivazione dei fiori di cui in questa stagione dell’anno – più che mai – desideriamo circondarci per arredare ulteriormente il nostro giardino e corredarlo di ulteriore bellezza e colore. Le nuances brillanti e luminose di alcuni bellissimi fiori primaverili sembrano avere la capacità di donare allo spirito quella serenità e quiete che solo i mesi più caldi dell’anno riescono a conferire allo spirito. Ecco perché dedichiamo questa guida all’approfondimento delle caratteristiche e delle cose da sapere circa alcuni bellissimi fiori di questa stagione.

fiori bellissimi

Che abbiate a disposizione il vasto giardino di una villetta oppure un micro terrazzino da appartamento, fiori e piante rappresentano sempre la scelta migliore per donare all’ambiente esterno quella giusta dose di colore e bellezza di cui tutti abbiamo bisogno per accogliere al meglio la bella stagione. La primavera è, senza dubbio, il periodo in cui piante e natura danno il meglio di sè. E’ in questi mesi dell’anno, infatti, che alberi e piante tornano a tingersi di verde ed è sempre durante questo periodo che tanti fiori spuntano in ogni angolo di verde. Naturalmente, i fiori si possono anche scegliere ed è sicuramente questo il momento propizio per piantarli. Ne esistono in commercio tantissime varietà, tutte distinte in termini di colore, grandezza e caratteristiche ed è per questo che abbiamo pensato in questa guida di selezionare sei fiori di primavera che oltre ad essere esteticamente bellissimi sono anche molto facili da coltivare. Inoltre, per ogni fiore proposto, vi indicheremo ogni tutto circa le sue proprietà e la gestione.

calendula

Calendula

Tra i fiori più belli e profumati da piantare in primavera c’è sicuramente la calendula. Si tratta di un fiore bellissimo che può avere forme e misure differenti, i cui colori sfavillanti oscillano dal giallo sole all’arancione passando per il rosso fuoco. Insomma tutti i colori caldi e passionali dell’estate sembrano racchiusi in questo fiore che è l’espressione più alta della bellezza e della vivacità che la natura sa offrire in primavera. In natura esistono circa 20 varietà di questo fiore, tutte differenti sia per forma che per colore. Ecco perchè sarebbe utile averne una visione d’insieme prima di scegliere la calendula che più rispecchia i nostri gusti estetici (colore), ma soprattutto le nostre esigenze di spazio (forma).

La calendula, inoltre, è dotata di moltissime proprietà benefiche che non mancheranno di apportare giovamento anche al vostro giardino. Per il vostro spazio verde, infatti, la calendula la preziose caratteristiche capaci di attirare insetti enefici in grado di proteggere il verde e le altre piante da batteri e altri potenziali malattie.

Nasturzio

Nasturzio

Anche il Nasturzio, proprio come la calendula, oltre ad essere un fiore bellissimo è anche un fiore ricco di proprietà benefiche, specie quelle antibatteriche, capaci di allontanare dal prato e dalle altre piante gli insetti che – potenzialmente – potrebbero essere portatori di malattie. Ecco perchè la scelta dei fiori va pensata anche in relazione allo spazio in cui vanno collocati; se state pensando di abbellire un vasto giardino, sicuramente i fiori con proprietà antibatteriche sono da privilegiare sugli altri per scongiurare la proliferazione di insetti dannosi oltre che fastidiosi che aumentano sempre man mano che le temperature si alzano. Il nasturzio è una pianta annuale e si sceglie quasi sempre per abbellire giardini e terrazze; non ha esigenza di essere coltivato in un terreno particolarlmente ricco; necessità però, di aria aperta e di molto sole.
azalea

Azalea

L’azalea in realtà è un arbusto, ma è pur sempre perfetta come fiore di questa stagione proprio perchè è tra i primi a sbocciare tra fine marzo ed inizio aprile. Di azalee, in natura, ne esistono moltissime varietà, capaci di soddisfare anche i gusti estetici più esigenti. I suoi colori sono bellissimi e brillanti; la sua forma, invece, può essere assai variegata. Basti pensare che alcune varietà di azalee possono raggiungere e superare anche i due metri di altezza.
viola del pensiero

Viola del pensiero

Quando arriva la primavera, il pensiero “vola” direttamente a questo fiore: “la viola del pensiero“. In natura ne esistono di infiniti colori, tutti bellissimi da abbinare tra loro per dar vita e forma ad un tripudio di colore e bellezza. La viola del pensiero è senza dubbio uno dei fiori più utilizzati a scopo ornamentale ed è – quindi – perfetta sia per terrazzi che per ampi giardini. Un fiore bello ma anche semplice da coltivare che si può piantare con estrema facilità sia in vaso che a terra.

lobelia

Lobelia

Nonostante le sue origini sudafricane, la lobelia è un fiore molto diffuso nei giardini mediterranei. Si tratta di un fiore estremamente versatile i cui utilizzi sono molteplici; nella maggior parte dei casi, infatti, la lobelia si usa per decorare aiuole o grandi vasi; in altri, invece, fa da splendida cornice alle piante dei giardini. I fiorellini di lobelia sono piccoli ma numerosissimi; i colori, infine, semplicemente bellissimi: spaziano dall’azzurro al viola passando per il blu. Alcune varietà, poi, sono anche in bianco e color rosso. La lobelia non va piantata in spazi aperti, perchè prediligie anche zone d’ombra; il terreno va innaffiato spesso, ma senza eccedere.

sutera cordara

Sutera Cordata

Meglio nota con il nome di bacopa, questa pianta si caratterizza per la letterale esplosione di migliaia di piccoli fiori a 5 petali. I suoi colori variano dal giallo al bianco fino alle tonalità del lilla/blu. E’ perfetta per piccole coltivazioni in balcone o terrazza ed è adatta a chi cerca fiori belli per abbellire piccoli spazi. Spesso la sutera cordata viene utilizzata anche per decorare giardini rocciosi. E’ sicuramente una pianta poco esigente; è importante però non esporla eccessivamente al sole e posizionare in una zona di semi ombra; il terreno va innaffiato spesso ed è preferibile anche curarla con un po’ di concime durante la stagione estiva per assicurarsi che la pianta resti sempre rigogliosa e i suoi colori brillanti.

Nessuna risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *