Come realizzare un orto indoor con l’idrocoltura

Hai sempre sognato di avere un piccolo orto, ma non hai un giardino o uno spazio esterno da poter sfruttare? Ora è possibile! Puoi farlo in diversi modi. Di seguito due esempi per far crescere gli ortaggi dentro casa.

Come realizzare un orto indoor

La tecnica idroponica

Un modo complesso ma che ti permette di avere risultati ottimali è la tecnica idroponica per la coltivazione di piante senza terriccio.

In questo modo, potrai far crescere il tuo ortaggio preferito in casa, posizionandolo dove c’è la luce adatta e introducendo le sostanze nutritive necessario. Tutto questo non occupa molto spazio, ma come si realizza?

Prima di tutto, bisogna far geminare la pianta in una struttura a parte, grazie all’argilla espansa. Non appena raggiunge la giusta altezza, può essere trapiantata in una struttura idroponica. Puoi realizzare il sistema facilmente da solo con dei secchi di plastica, un substrato in cocco, un ossigenatore a tubicino, due bicchierini, tubi ed eventualmente un timer per l’innaffiamento.

Il secchio più piccolo va riempito con argilla espansa e vanno praticati dei piccoli fori. Quello più grande, invece, ospita 4 litri d’acqua e una pompa ad immersione con il tubicino per l’ossigenazione.

Nel secchio più piccolo va creato uno spazio per i bicchierini di plastica con fori necessari a far passare le radici della pianta. A questo punto va inserito in quello più grande facendo fuoriuscire i tubi dell’innaffiamento, da fissare con un semplice fil di ferro.

Se hai poco tempo e vuoi risparmiare è possibile comprare il kit già completo, scegliendo tra i diversi modelli in commercio. Anche IKEA ha elaborato il proprio sistema per l’orto fai da te con tutto il necessario per coltivare le piante, dal basilico alla lattuga, dai pomodorini al prezzemolo, direttamente in casa. Il loro modello sempre il sistema idroponico con l’aggiunta di sostanze nutritive e per trattenere al meglio l’acqua come, ad esempio, la pietra pomice. Quando lo acquisti, ti verranno forniti i semi e tutto il necessario per iniziare il tuo giardino indoor. Quando i semi avranno prodotto i germogli, sarò necessario ripiantare i semi in un altro terriccio o nell’apposito contenitore che comprende anche una luce artificiale. In questo modo, le piante cresceranno in salute.

Questo prodotto, però, non è ancora disponibile in Italia, ma probabilmente al più presto sarà possibile acquistarlo anche nel nostro Paese.

Un giardino verticale in casa

Un’idea creativa e originale, non solo per gli esterni, ma anche per le aree interne della casa è il giardino verticale. Questa è una soluzione molto comune oggigiorno soprattutto per portare del verde in città. Viene soprattutto utilizzata sulle pareti esterne, ma è molto frequente trovarlo all’interno della casa. È, infatti, un modo semplice, per creare delle pareti divisorie tra una stanza all’altra o per dare un tocco di colore alla casa. Vengono utilizzati per scopi decorativi, ma è semplice rendere un giardino verticale un piccolo orto indoor.

Per realizzarlo in modo facile e veloce, scegli delle piante in vaso. Quelle aromatiche saranno perfette per un muro verde e, inoltre, molto utili in cucina. Immagina di coltivare il basilico o la menta su un piccolo angolo di parete della stanza e averle sempre a portata di mano. Per gli altri ortaggi, potrai aver bisogno di strutture più grandi, ma pomodori, lattuga e le specie rampicanti sono particolarmente consigliati.

Sei pronto a realizzare il tuo orto indoor? Con queste due semplici soluzioni anche se non hai a disposizione un grande giardino per la coltivazione di ortaggi, potrai godere dei frutti del tuo orto. Non dimenticare di chiedere consiglio ad un esperto, soprattutto per quanto riguarda la scelta delle piante. In questo modo, otterrai i migliori risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *